Carcere di Kenge

Carcere di Kenge

Date

21 Maggio 2020

Tags

chiara castellani carcere di kenge

Dal 2006 la Dott.ssa Chiara Castellani ha portato all'attenzione pubblica la triste realtà che affligge le carceri congolesi ed in particolare la condizione relativa alla città di Kenge. La struttura penitenziaria presentava condizioni igienico-sanitarie fatiscenti e i detenuti e le detenute privi sia di assistenza medica sia di supporto alimentare. L'unica possibilità di approvvigionamento alimentare era affidata alla clemenza dei parenti. Dal 2015 abbiamo denunciato le morti per fame e la presenza di alcuni minori all'interno del carcere; abbiamo avviato un dialogo con le autorità locali e grazie al vostro supporto, siamo riusciti ad ottenere importanti risultati quali la nascita di un ambulatorio medico e la presa in carico da parte dello Stato per quanto riguarda la fornitura di cibo.

Il nostro impegno oggi è finalizzato ad assistere coloro che richiedono attenzione medica; il servizio viene erogato attraverso visite settimanali e all'occorrenza offriamo scorte alimentari per consentire l'efficacia delle terapie farmacologiche. La nostra presenza è fondametale per far sì che non si torni più alla totale assenza dei diritti fondamentali dell'essere umano.